Aiutiamoli a casa loro

I bambini uccisi dai raid aerei con gas tossici, ieri in Siria, negli ospedali in cui erano stati appena ricoverati, fanno orrore. Così come fanno orrore tutti i bambini, tutte le donne e gli uomini che muoiono ogni giorno nei tanti scenari di guerra sparsi per il mondo.

Per questo bisogna accogliere chiunque, sempre, perché è da questo che scappano, ogni giorno. Per questo non possiamo aiutarli a casa loro, perché casa loro è in questa foto che ad ogni evento shock torna a girare sui social. Per questo non basta l’indignazione ma serve l’impegno di tutte e tutti per dar vita ad un grande movimento mondiale per la pace. Perché non possiamo smettere di credere ed impegnarci per un altro mondo possibile. Perché dobbiamo chiedere con tutta forza che abbiamo che le organizzazioni internazionali facciano il loro dovere per garantire la pace.